PLACCA E TARTARO: DUE NEMICI INSIDIOSI

29/06/2021
Consigli veterinari, Cane, Gatto

A volte non si pensa che anche i nostri amici a 4 zampe abbiano bisogno di lavarsi i denti ma, in realtà, anche nelle loro bocche si accumulano residui di cibo e batteri che possono portare a patologie vere e proprie del cavo orale quali gengiviti, placca, tartaro e alitosi. Sia per il cane che per il gatto si consiglia una quotidiana pulizia dei denti con spazzolino e dentifricio per agire meccanicamente sull’accumulo di placca e ridurre così la formazione del tartaro. Sappiamo bene però che non sempre i nostri amici sono così collaborativi. Per questo è importante insegnare loro fin da cuccioli a tollerare al meglio l’uso dello spazzolino. Se invece non siamo riusciti ad abituarli o loro proprio non vogliono saperne di farsi toccare la bocca, non dobbiamo scoraggiarci: alcune aziende hanno studiato degli specifici dentifrici in spray che grazie al contenuto di alcuni enzimi ottenuti da piante e all’azione antibatterica, agiscono sulla deposizione di placca e sull’alitosi che ne consegue.

È bene ricordare, però, che questi prodotti non possono essere efficaci qualora sia già presente il tartaro in quanto, vista la durezza di questa sostanza depositata sul dente, esso dev’essere per forza rimosso mediante una procedura che può svolgere solo il Medico Veterinario in anestesia totale, procedura che si chiama detartrasi e che utilizza un apparecchio ad ultrasuoni. Proprio per questo motivo la prevenzione è fondamentale e un altro utile consiglio per aiutare a ridurre la deposizione di placca è quello di prediligere alimenti secchi (ossia crocchette), che grazie all’azione meccanica sul dente durante la masticazione, aiutano a mantenere i denti più puliti. I gatti sono ancor più predisposti alla deposizione di placca a causa della prevalente alimentazione umida che assumono rispetto alle crocchette e, a maggior ragione, per loro è fondamentale utilizzare dentifrici spray che sono di facile utilizzo rispetto a spazzolino e dentifricio in pasta classico. Esistono inoltre molti snack dedicati all’igiene dentale, di forme particolari che durante la masticazione aiutano ad effettuare una pulizia meccanica del dente, la quale contribuisce a prevenire la deposizione di placca o altri che contengono sostanze funzionali che limitano la carica batterica o hanno funzione di neutralizzazione dell’alitosi.

Sarà buona abitudine, infine, portare il proprio cane o gatto dal Medico Veterinario di fiducia per verificare periodicamente lo stato di benessere di denti e gengive, in modo da poter intervenire nel momento opportuno e ridurre così il rischio di patologie orali più complesse e difficili da gestire.

Placca tartaro
Potrebbe interessarti anche...
COME TI VESTO?

Pareri e differenze tra collare e pettorina come strumenti di gestione del cane.

Di Veronica Cavestro, Educatrice Cinofila.

LA VISITA DAL VETERINARIO: UN INCUBO O UNA GITA PIACEVOLE?
A quanti di voi è capitato di dover convincere e trascinare il vostro cane dal veterinario perché appena si accorge del luogo dove state andando punta le zampe? E vogliamo parlare delle strategie di ogni tipo per far si che il vostro gatto entri nel trasportino?? Poter trasformare la visita dal veterinario in qualcosa di
IL MIO GATTO È STRESSATO?
Il gatto è ormai noto essere un animale molto sensibile e suscettibile. La sua indole territoriale lo porta a classificare in modo attento gli spazi che ha a disposizione suddividendoli attentamente in spazi dedicati all’attività (come alimentazione, gioco, caccia o eliminazione) e all’isolamento dove può riposare (solitamente in zone alte e dove ha sotto controllo
INSUFFICIENZA RENALE CRONICA
L’insufficienza renale cronica (CKD – Chronic Kidney Disease) è una patologia subdola, non sempre facile da diagnosticare, perché spesso quando i sintomi sono evidenti, sono già indice di patologia in stadio avanzato. Per questo motivo si raccomandano screening annuali in soggetti di età superiore ai 7-8 anni. Questa malattia consiste in una lenta degenerazione della
Iscriviti alla newsletter